Alla Ciclovia della Valsugana il premio della stampa all’Italian Green Roads award

Alla Ciclovia della Valsugana il premio della stampa all’Italian Green Roads award

Alla Ciclovia della Valsugana è andato il premio della stampa nell'ambito dell'edizione 2020, la quinta, dell'"Italian green roads award".

3
CONDIVIDI

E’ stato attribuito alla Ciclovia della Valsugana, durante l’evento fieristico “Cosmo Bike Show” di Verona, il prestigioso riconoscimento della stampa “Italian green roads award”.

Realizzata dalla Provincia Autonoma di Trento e candidata dall’Ufficio Infrastrutture Ciclopedonali del Servizio Opere stradali e ferroviarie all’edizione 2020 ha ottenuto il premio della stampa, assegnato dai giornalisti che compongono la giuria ad uno dei progetti non premiati con il primo premio assoluto. 

A ritirare il premio il Presidente della Provincia Maurizio Fugatti che ha commentato con soddisfazione il risultato raggiunto “Il Trentino ha sempre creduto in questo tipo di mobilità che è stata realizzata con un forte investimento pubblico ma anche con una grande convinzione dei territori ed oggi sta riscontrando un successo sempre maggiore conquistandosi anche una precisa identità come prodotto turistico. Un grande ringraziamento quindi va a chi lavora per questi risultati.” 

Il Presidente ha poi colto l’occasione per fare una visita allo stand del Trentino presente in fiera con un’area di oltre 600 metri quadrati arricchita da una pump track modulare per attività bike dedicate ai bambini ed il tradizionale stand di promozione dell’offerta turistica trentina.

La Ciclovia della Valsugana

La Ciclovia della Valsugana fa registrare ogni anno ben 250.000 passaggi su un tracciato che parte da Pergine Valsugana e si muove lungo il fondo valle toccando i principali centri abitati fino ad arrivare al Bici Grill di Tezze di Grigno, al confine con la Regione Veneto.

La pista ha una larghezza media di tre metri, una pavimentazione compatta in asfalto ed una pendenza media dello 0,9% e rappresenta uno dei punti di forza dei 420 chilometri di ciclovie trentine che ogni anno contano oltre 2 milioni di passaggi e generano un indotto economico per il solo cicloturismo pari a circa 110 milioni di euro. 

Che cos’è l’Italian green roads award?

“Italian green roads” è l’iniziativa che annualmente valuta e premia le più belle vie verdi d’Italia, intese anche come prodotto turistico che diffonde la conoscenza del territorio e delle sue caratteristiche ambientali, culturali, enogastronomiche.

Nell’ideazione del Premio “Italian Green Road Awards”, Viagginbici.com assieme a CosmobikeShow hanno pensato a due principali obiettivi:
1. diffondere e rafforzare la conoscenza del verde e dell’ambiente Sviluppare marketing di conoscenza delle “Strade Verdi” nel rispetto e grazie all’utilizzo di itinerari, luoghi, immagini, suoni e parole.
2. generare brand awareness sviluppando la consapevolezza del verde e dell’ambiente come “valore” oggettivo.

L’”Oscar italiano del cicloturismo” è giunto alla quinta edizione ed oltre al Trentino erano rappresentate Puglia, Basilicata, Sicilia, Campania, Lazio, Abruzzo, Umbria, Toscana, Marche, Veneto, Alto Adige e Liguria. Una menzione speciale è andata alla Basilicata per i “Borghi di Matera”. Al terzo posto si è piazzata la Toscana con la Val di Merse, in provincia di Siena. Al secondo il Lazio con la “Cicloturistica dei Borghi della Sabina”, al primo posto assoluto la “Bike to Coast” dell’Abruzzo.

Ti è piaciuto l’articolo? Leggi anche…
In bicicletta sulle piste ciclabili del Trentino – la guida