Alla scoperta dei NATALI DELLA VALLAGARINA

Alla scoperta dei NATALI DELLA VALLAGARINA

E’ proprio il caso di usare il plurale. In Vallagarina si parla di “Natali” ad indicare le diverse iniziative che si stanno svolgendo in un territorio solcato dal passaggio dell’Adige verso le province venete e dove si respira un’atmosfera tutta italiana.

28
CONDIVIDI

Borghi e castelli di accolgono ad iniziare da quello di Avio dove, grazie all’intesa con il FAI, il Fondo per l’ambiente italiano, è stato reso disponibile al pubblico un maniero di grande prestigio.

Un mercatino di Natale all’interno dell’antica struttura difensiva, la vera porta verso il Trentino per chi proviene da sud, corrisponde ad un’immersione nella storia e nella trazione.

All’interno di queste mura, nel prossimo week end, troverete prodotti curati dalla mano di diversi artigiani e trasformati da contadini che credono nella vera agricoltura.

Siamo poi ad Ala, il più grande centro storico del Trentino, dove il Natale si presenta in sei splendidi palazzi barocchi eredi della grande epopea della seta.

Qui troviamo pezzi unici di artigianato artistico e vecchie trattorie per un ristoro all’insegna della tipicità.

Ci spostiamo poi a Rovereto dove la tradizione dei mercatini si incontra con gli eventi culturali, spazi per bambini ed il grande albero decorato nella centralissima Piazza Rosmini.

A Brentonico, sulle pendici del Baldo, il Natale si presenta attraverso le sculture in legno di diversi artisti che partecipano ad un vero e proprio simposio culturale.

Siamo poi a Castellano, il paese che sovrasta tutta la Vallagarina e che ha mantenuto intatta sia la struttura urbanistica che architettonica dei suoi edifici e che, per questo, ricorda le atmosfere ed i sapori di un tempo. L’antico paese rivive il suo passato grazie alla partecipazione attiva dei suoi abitanti e delle associazioni del luogo.

Da segnalare inoltre tanti altri eventi in tutta la Vallagarina: la passeggiata fra i Presepi a Terragnolo, la manifestazione “I paesi dei presepi” che coinvolge tutta la destra Adige da Nomi a Pomarolo, da Isera a Villalagarina. Ed inoltre I presepi viventi della Valmorbia e la Fiaba del Natale di Mori.