ARCO, L’ALTRA FACCIA DEI MERCATINI ALPINI

ARCO, L’ALTRA FACCIA DEI MERCATINI ALPINI

1943
CONDIVIDI

C’è un Natale “insulare” ai piedi delle Alpi.

E’ quello del Garda trentino con le sue atmosfere tradizionali, ma dove continua la lunga stagione della vacanza attiva.

Falesie e sentieri vi aspettano anche nel periodo invernale per proseguire l’avventura in un ambiente ideale per lo sport e l’avventura.

Attorno alla chiesa della Collegiata dell’Assunta di Arco si svolge inoltre il caratteristico Mercatino di Natale con una quarantina di casette che offrono la possibilità di acquistare articoli regalo e prodotti tipici del Natale.

Bruno Lunelli, il presidente di Assocentro organizzatore del Natale arcense
Walter con Marialuisa Tavernini, assessora del comune di Arco

Si può scegliere tra un’ampia varietà di prodotti per ogni gusto e interesse. Per chi è in cerca di souvenir tipicamente natalizi ci sono presepi di ogni genere, ma anche candele e prodotti naturali. E se il freddo dell’inverno comincia a preoccupare, al Mercatino si possono acquistare pantofole in stile tirolese, maglioni d’alpaca, caldissime sciarpe in pura lana, guanti e cappelli. Impossibile non trovare il regalo giusto: l’oggettistica spazia tra angeli in vetro soffiato, fiori in legno, centritavola, feltro artistico e lanterne d’arredamento. I più piccoli potranno trovare tra le bancarelle giocattoli in legno, giochi educativi e di società.

La gastronomia è protagonista anche nel Mercatino: si può sorseggiare un caldo brulè di mele mentre si passeggia tra le bancarelle, oppure fare merenda con le caldarroste e gli strauben, o perché no, optare per un regalo goloso come i prodotti tipici, i formaggi e le confetture.

il Natale di Arco ospita anche uno stand con due produttori di Norcia
Tra le attività che si possono fare ai mercatini, anche una passeggiata con gli asini

Come ogni anno, anche gli animali sono ospiti del mercatino di Arco: caprette, asinelli e animali da cortile si faranno conoscere ed accarezzare da bambini e adulti.
Ogni fine settimana sono previsti diversi appuntamenti: visite guidate nel centro storico della città di Arco, mostre di presepi, giri del centro a bordo del trenino, spettacoli musicali, concerti natalizi e tanto altro.

Presso Palazzo Marchetti il comune ha quindi allestito una mostra dedicata a Gianni Caproni e alle sue imprese aereonautiche. Dalla piccola ma significativa esposizione si evince come Caproni avesse intuito, decenni prima dello sviluppo industriale degli aerei civili, la grandi potenzialità di questo settore per lo sviluppo economico dell’Italia.

A Palazzo Marchetti visitiamo la mostra dedicata all'aviatore Gianni Caproni
Fu pioniere del volo, pensatore dei primi aerei
Una foto d'epoca, i primi aviatori

L’omaggio a Caproni segue quello a Segantini dell’anno scorso e fa del Natale arcense anche un’interessante occasione culturale.

Gli ospiti potranno poi approfittare delle visite presso il parco Arciducale, nella parte alta del centro storico di Arco, dove ammirare un paesaggio forestale e botanico unico nel suo genere impreziosito da simpatici elfi.

Ci spostiamo poi al parco Arciducale dove troviamo un simpatico Giardino degli Gnomi
La torre del Castello dall'Arboreto

Altre attrattive per il Natale sul Garda trentino si ritrovano poi a Riva del Garda e a Canale di Tenno, nella caratteristica cornice medievale di questo caratteristico borgo.