BALDO SPEZIALE

BALDO SPEZIALE

1486
CONDIVIDI

Il Monte Baldo “giardino d’Italia” – 28 maggio 2011

Girovagando in Trentino questa settimana è sul Monte Baldo, conosciuto
dagli antichi come il “giardino italiano” per eccellenza. Qualcuno l’ha definito anche un “fiordo verde” fra le Alpi e gli Appennini, nel senso che è una grande riserva naturalistica che si è salvata dalle grandi glaciazioni.

Il Monte Baldo

La montagna del Baldo è una delle zone più calde dell’arco alpino ed è caratterizzata da una ricchezza floristica straordinaria con 390 chilometri quadrati che ospitano il 43% dei fiori delle Alpi. Per questo i naturalisti ed i botanici amano definire il monte Baldo anche come una sorta di Arca di Noè della natura. Grazie a questa tradizione, conosciuta ed apprezzata nel mondo a partire dal settecento, oggi si è sviluppato un patto territoriale che punta alla valorizzazione dell’ambiente e del turismo dolce. I comuni di Brentonico, Ala, Avio e Nago si sono messi insieme per il rilancio di questo grande territorio adatto alle escursioni, ma anche al relax e alla contemplazione. Baldo Speziale è un grande progetto culturale, ricco di eventi ed attrattive che ci accompagnerà nel corso dell’estate. Si inizia ai primi di giugno a Brentonico con un “Ponte fra natura e cultura” per proseguire con le visite in malga e quindi mercatini, escursioni, degustazioni che coinvolgeranno tutti i comuni del patto. La troupe di Girovagando è stata anche a Nago per parlare di gastronomia di lago e di monte, ad Ala per presentare la prossima edizione della Città di velluto e quindi ad Avio per parlare di prodotti di malga ed alpeggi. L’obiettivo del patto territoriale è quello di connettere il turismo del Garda e della Vallagarina alla loro grande montagna sia attraverso collegamenti sia attraverso il richiamo dell’ambiente e delle sue infinite suggestioni.

freccia_rossaBaldo speziale (sito ufficiale)

A tavola, Malga Fos-ce

Per il pranzo siamo ospiti di Malga Fos-ce, lungo la strada tra San Valentino e l’ex Rifugio Graziani. Lo chef Federico Veronesi ci ha preparato un pranzetto davvero favoloso utilizzando le erbe del Monte Baldo: tortino di levistico (o sedano di monte) con carpaccio di carne salada; risotto all’aglio selvatico del Monte Baldo; filetto di maiale in crosta di rafano selvatico e speck con purè di patate al zafferano, panna cotta aromatizzata con la menta selvatica con scaglie di cioccolato amaro. Un piatto più buono dell’altro, da provare!

[Modello "responsive" non trovato]

Malga Fos-ce
Loc. Fos-ce, Brentonico 38060
tel 0464 / 391450

Il progetto Baldo Speziale

ll progetto Baldo Speziale è promosso dal Patto Territoriale Baldo Garda, realtà che riunisce i Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Nago e l’Apt di Rovereto e della Vallagarina. Consiste in una serie di iniziative incentrate sull’offerta turistica e ambientale del territorio del monte Baldo che offriranno non solo l’opportunità per sperimentare un contatto diretto con la natura alla scoperta delle innumerevoli specie di fiori e piante presenti ma saranno anche occasione per conoscere scorci inediti di straordinaria bellezza come l’affascinante terrazza sul Lago di Garda e sulla Valle dell’Adige. Il Patto territoriale del Baldo Garda e l’Apt Rovereto Vallagarina intendono valorizzare le bellezze e le caratteristiche del territorio, le virtù delle piante officinali, il loro utilizzo, le proprietà terapeutiche, le peculiarità alimentari, l’uso nella cosmesi. E accanto alla conoscenza di erbe e fiori curativi, vi saranno momenti di gastronomia, musica, passeggiate nei prati ed escursioni, visite nelle malghe e molte altre iniziative.

testo di Walter Nicoletti – Agh
foto di Alessandro Ghezzer

© Copyright 2001-2010 – E’ vietata la riproduzione di testi o foto salvo esplicita autorizzazione – Tutti i diritti riservati / All rights reserved