A Castione torna la Festa della castagna

A Castione torna la Festa della castagna

1166
CONDIVIDI

Torna anche quest’anno “La festa della castagna” alle pendici del Monte Baldo.

L’associazione Tutela marroni di Castione ha organizzato anche per quest’autunno una kermesse di gastronomia e cultura, che spazia tra musica, arte e convivialità, ponendo al centro il frutto della castagna, simbolo di una solida e antica tradizione di questi luoghi.

Sabato 24 e domenica 25 ottobre, a Castione di Brentonico si inizierà sin dalla mattina con l’apertura delle cucine che sforneranno, oltre ai piatti tipici trentini, prelibatezze al gusto di marroni, come dolci, birre e liquori. La festa esce anche dai confini di Castione e raggiunge molti ristoranti della Vallagarina, dove in occasione di questi giorni di festa gli chef prepareranno un menù composto da piatti nuovi per esaltare le proprietà e il gusto di questo frutto.

La castagna è la protagonista della festa e, oltre a degustarla, l’Associazione organizza per il sabato e la domenica visite guidate al castagneto. Con l’aiuto di guide esperte si potrà ammirare la maestosità degli alberi, respirarne il profumo e capirne la storia. Un occasione per scoprire il territorio e per viverlo.

Il sabato pomeriggio si aprirà la rassegna di arte grafica umoristica “La castagna del sorriso”, durante la quale saranno presenti vignettisti provenienti da tutta Italia che disegneranno per il pubblico presente.

Sempre il sabato pomeriggio si potranno inoltre degustare i vini premiati come vincitori del concorso “Castagne e vino: l’abbinamento eccellente”. Lo chef Walter Miori ha preparato un menu a base di castagne, una giuria selezionata ha poi giudicato l’abbinamento tra questi piatti ed i vini del territorio.

Le premiazioni dei due concorsi, sabato 24 alle ore 17, darà il via alla festa serale che vi farà vivere Castione in maniera insolita: si apriranno infatti i portici antichi del paese e passeggiando all’interno delle corti storiche si troveranno anche il mercatino di prodotti locali e di lavorazioni artigianali.