martedì, settembre 25, 2018

in onda

in onda

VAL DI NON: campagna amica

Proprio sotto il gruppo delle Maddalene, la catena montuosa che delimita a nord ovest questo settore del Trentino, troviamo Maso Kofler.

Siamo di fronte ad una fetta di Sudtirolo che è entrato in provincia di Trento grazie all’intraprendenza di Doris Kofler che anni fa scelse di scendere in questa terra per dare vita ad un maso in perfetto stile alpino.

Doris ed il marito Costantino alle porte di Rumo coltivano un grande orto biologico mentre nell’aia del maso si trovano asinelli e galline ovaiole.

Piante officinali ed ortaggi costellano questa architettura rurale alla quale si affianca un agriturismo dotato di alcune stanze e una piccola ed accogliente sala da pranzo.

La vacanza campagnola è così assicurata.

L’azienda ha sviluppato una piccola ma significativa rete di vendita supportata da un chiosco presso il quale i clienti possono rivolgersi direttamente per il prodotto fresco, ma anche per i diversi trasformati e preparati del maso.

Non mancano, in questa lista tutta contadina, prodotti cosmetici naturali e altre leccornie che accompagnano ottime merende ed antipasti.

La Valle di Non, con un’invidiabile rete di sentieri per MTB ed escursionismo, accanto ai tratti ciclabili presenta moltissime opportunità per vivere la natura a pieni polmoni e, per i più avventurosi, non mancano le offerte per l’alta montagna con le vicine catene alpine e gruppi quali il Brenta.

Scendiamo poi verso valle per incontrare i giovani agricoltori rappresentati, in questa occasione, da Gianluca Barbacovi, giovane presidente della Coldiretti del Trentino.

Gianluca, accompagnato dai colleghi Barbara Battistello e Luca Deavi, ci parla dell’importanza dei giovani in agricoltura e del loro ruolo sociale in favore del presidio della montagna, della costruzione del paesaggio rurale e della conservazione dell’economia di queste vallate.

La Coldiretti, ci spiegano Battistello e Deavi, è impegnata in questi anni nella diffusione di una cultura del consumo diretto degli alimenti provenienti dalla nostra agricoltura. Questo significa difesa del Made in Italy agricolo, ma anche rilancio dell’agricoltura come primo elemento di difesa dell’ambiente.

Un impegno comune, questo per l’agricoltura pulita e la promozione del territorio che vede oggi alleati i contadini con i cittadini.

Dalla campagna passiamo infine alla città. Ed eccoci a Trento per presentare la nuova Stagione di Prosa e la Stagione di danza  che si terranno per iniziativa del Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento. Ce ne parla in proposito il direttore Francesco Nardelli.