Cosa mettere nello zaino per un’escursione con gli sci da alpinismo

Cosa mettere nello zaino per un’escursione con gli sci da alpinismo

Lo scialpinismo è uno sport che unisce la salita con le pelli di foca e la discesa con gli sci e l’abbigliamento deve essere adeguato ad entrambe le attività.

11
CONDIVIDI

Preparare uno zaino per lo sci alpinismo è un’attività che va fatta con cura e che deve essere adeguata alla tipologia di escursione che si va ad affrontare così come alla sua durata ed alle condizioni meteo previste.

La prima scelta da fare è evidentemente quella relativa allo zaino stesso ed alla sua capacità, escursioni di poche ore infatti potranno essere sostenute con zaini di 30 o 40 litri mentre per escursioni di più giorni si dovranno valutare zaini con capacità superiore ai 50 litri. 

Nel video utilizziamo ad esempio uno zaino con airbag, un sistema di sicurezza che, in caso di valanga, impedisce il seppellimento grazie ad un cuscino gonfiabile che favorendo il galleggiamento aumentando le probabilità di sopravvivenza.

La difficoltà dell’escursione sarà poi determinante per l’eventuale inserimento in dotazione di eventuali imbraghi, corde, moschettoni o fettucce, in questo breve articolo ci limiteremo a dare qualche suggerimento circa la preparazione di uno zaino per lo scialpinismo, in vista di un’escursione non troppo tecnica e della durata di un giorno.

Cosa mettere nello zaino da sci alpinismo?

Per iniziare è sicuramente fondamentale inserire (e dimenticare in fondo allo zaino) una dotazione di base composta da coperta di sopravvivenza, crema solare, lampada frontale e kit di pronto soccorso.

Importante l’inserimento di una carta topografica con bussola e bollettini meteo che vanno comunque rigorosamente consultati la sera prima e prima della partenza e che saranno un valido strumento per decidere se e come affrontare un’escursione.

Per escursioni con sci da alpinismo è fondamentale l’inserimento di un kit di autosoccorso composto da pala, artva e sonda tenendo però presente che l’artva verrà indossato a contatto con il primo strato di indumenti (maglietta intima) mentre pala e sonda dovranno essere a portata di mano nello zaino.

Tra gli essentials non possono mancare occhiali da sole o mascherina, fondamentali in quanto in alta montagna l’incidenza dei raggi UV è maggiore e dannosa per occhi e pelle.

Preparare la salita ma anche la discesa

Per affrontare un’escursione con sci alpinismo è importante considerare entrambe le attività che si andranno a fare: la salita e la discesa.

Per la salita utilizzeremo infatti degli indumenti più leggeri composti da uno strato di abbigliamento intimo, una tuta o indumenti sportivi, fascia frontale e guanti leggeri.

Per la discesa invece avremo cura di mettere nello zaino un po’ di vestiario di ricambio da utilizzare una volta terminata la salita ed un guscio esterno in Gore-Tex composto da giacca e copri pantaloni. Fondamentale sarà poi portare con sé un paio di guanti più pesanti rispetto a quelli utilizzati per la salita ed il casco per proteggere la testa in caso di caduta.

Oltre all’attrezzatura sarà necessario portare nello zaino anche del “carburante” per la nostra escursione ovvero una bevanda calda o comunque idratante, qualche barretta energetica o frutta secca.

E’ sempre consigliato avere con sé dei rampanti ed una piccozza leggera, necessari per affrontare salite impegnative su neve compatta ma che anche in caso di escursioni apparentemente semplici possono essere utili per risolvere o sfrontare passaggi difficili o tratti ghiacciati.