GIUDICARIE CENTRALI: destinazione outdoor in Val di Breguzzo

GIUDICARIE CENTRALI: destinazione outdoor in Val di Breguzzo

Emozioni canyoning, grandi itinerari con l'e-bike, escursioni alpine nei paradisi granitici. Natura vera. Benvenuti nella Giudicarie Centrali e nella valle di Breguzzo.

27
CONDIVIDI

Emozioni canyoning, grandi itinerari con l’e-bike, escursioni alpine nei paradisi granitici. Natura vera.
Benvenuti nella Giudicarie Centrali e nella valle di Breguzzo in particolare.

La nostra avventura inizia lungo il Rio Roldone, un affluente del torrente principale, il Rio Arnò, dove sperimentiamo un itinerario canyoning di recente approntamento.

Siamo con la guida Giovanni Ghezzi che con alcuni colleghi ha strutturato questo percorso per la gioia degli appassionati di torrentismo e per tutti coloro che, con l’accompagnamento delle guide alpine, vogliono concedersi un’avventura originale e frizzante.

Saliamo poi lungo la valle fino alla fine del tratto asfaltato dove ci aspetta un ampio parcheggio. Da qui si dipartono una serie di escursioni, ma la prima meta obbligata è il Rifugio Trivena, gestito da oltre trent’anni dalla famiglia Antolini.

Ci accompagna nel primo tratto Gabriele Vidoli, nipote del gestore, Dario Antolini.

Gabriele è un giovane amante della montagna che per il secondo anno consecutivo passa l’estate al rifugio ad aiutare la famiglia e per compiere una sorta di “noviziato” che lo porterà alle professioni della montagna.

L’ambiente ricorda il cuore granitico delle Alpi, siano infatti nel grande areale che contraddistingue il settore meridionale del gruppo dell’Adamello.

Con Dario Antolini ripercorriamo le grandi opportunità escursionistiche che si dipartono dal rifugio Trivena valorizzate anche dalla felice sinergia con i rifugi San Giuliano, Val di Fumo e Caré Alto con i quali si intrattengono strette collaborazioni per garantire informazioni e collegamenti ai tanti escursionisti.

Con Redi Pollini, Direttore del Consorzio per il turismo Giudicarie centrali (www.visitgiudicarie.it), ripercorriamo le grandi opportunità outdoor di questo settore del Trentino e le infinite possibilità che valli come quella di Breguzzo riservano per gli amanti della montagna e della sua natura.

Siamo poi al Breg Adventure Park ( www.bregadventurepark.it) in compagnia di Giandomenico Ferrari per un’esperienza davvero significativa, specie per i giovani e le famiglie. Questo parco avventura è fra i più grandi d’Italia e svetta nella classifica trentina per vastità e repertorio delle esperienze.

I giovani, seguiti puntualmente da personale specializzato, possono vivere esperienze in sicurezza ed apprezzare i primi contatti con la natura del bosco e le sue impegnative altezze.

Interessanti inoltre anche le escursioni (anche guidate) con le ebike per le quali esiste un servizio di noleggio.

Con Diego Riggi, Guida di pesca, parliamo poi del ricco repertorio riservati agli amanti di questa disciplina che si caratterizza, anche dal punto di vista etico, dalla pratica nokill in quanto il pesce viene poi immediatamente liberato.

I pescatori sono inoltre i primi difensori di questi ambienti acquatici che vanno continuamente protetti e difesi.

Concludiamo la nostra giornata con Nicola del Monte dell’Agritur Filanda de Boron di Tione. Si tratta di un’esperienza che fa tesoro di una viticoltura di eccellenza e sostenibile supportata dalla maestria culinaria della moglie Alessandra e da vini di alta gamma.