I Mercati di Campagna Amica: un nuovo rapporto tra produttori e consumatori

I Mercati di Campagna Amica: un nuovo rapporto tra produttori e consumatori

1316
CONDIVIDI

Questo periodo di cambiamento sta modificando radicalmente il rapporto di acquisto tra produttori e cittadini. Da ormai qualche anno si assiste ad una presa di consapevolezza sempre maggiore da parte dei consumatori che prestano crescente attenzione alla qualità del cibo che mangiano e alla filiera di produzione e di commercializzazione del cibo stesso. Non a caso, è sempre più frequente incontrare persone che decidono di effettuare i loro acquisti nei negozi di prossimità, nei gruppi di acquisto solidale, nei mercati contadini, dove all’acquisto di cibo si affianca un racconto del cibo stesso, il tutto con una garanzia di alta qualità.

Uno degli esempi migliori sono i Mercati di Campagna Amica proposti da Coldiretti. Si tratta di una rete nazionale di mercati che ormai vivono su appuntamenti settimanali anche in tutta la provincia di Trento. Qui troverete solo prodotti agricoli italiani, direttamente dai produttori della zona e quindi a chilometro zero, la cosiddetta filiera corta. Si tratta di prodotti freschi, frutta verdura ma anche formaggi, latticini e salumi dei produttori della zona.

E’ un’opportunità per i consumatori, che possono riscoprire l’origine del cibo e scegliere consapevolmente cosa mangiare. Ottengono informazioni sui prodotti e su come degustarli e cucinarli, uno scambio di esperienze che tiene viva anche la tradizione culinaria delle Alpi. A questo scopo, spesso i mercati ospitano anche eventi particolari con agricoltori, allevatori, cuochi che raccontano la loro esperienza, il loro processo di produzione e lavorazione, l’alta qualità di ciò che offrono.

Si tratta inoltre di una grande risorsa anche per i produttori stessi, gran parte dei quali vendono la maggior parte dei loro prodotti tramite questo canale.

Il mercato di Campagna Amica è ormai realtà consolidata ad Aldeno il lunedì mattina, a Rovereto il martedì (cosi come ad Arco, da fine maggio), il mercoledì a Trento San Giuseppe e a Cavalese (ogni due settimane, in alternanza con Predazzo, dove invece il mercato si ritrova il venerdì due volte al mese). Lo troviamo inoltre a Torbole e Pergine il giovedì e a Riva del Garda il venerdì. Infine a Dro, Mezzocorona e a Trento in Piazza Dante il sabato mattina; stessa giornata anche per Tione e Strigno da metà giugno.