I pastori erranti dal Lagorai a Venezia

I pastori erranti dal Lagorai a Venezia

1439
CONDIVIDI
A palazzo Ippoliti è esposta un'interessante mostra di Alberto Pattini sulla transumanza.

Mentre visitiamo Perzenland e la Valle Incantata, i mercatini di Natale allestiti a Pergine Valsugana, ci imbattiamo in una curiosa mostra a Palazzo Hippoliti, nel centro storico di Pergine.

Si tratta di “Transumanza: pastori erranti sotto le stelle”, un’esposizione di fotografie e poesie a cura di Alberto Pattini.

L’autore ha seguito il gregge dei giovani fratelli Laner dalle montagne del Lagorai fino alle pianure venete di Padova e Venezia. Un’antica tradizione che fortunatamente ancora vive in alcune zone dell’arco alpino. Le greggi di pecore, dopo aver trascorso i mesi estivi negli alpeggi del Lagorai, vengono condotte lungo le vallate del Brenta e del Piave. Questa antica tradizione di allevamento fa vivere gli animali nel benessere, sempre allo stato brado, in modo che siano loro a scegliere quali erbe mangiare.

L’autore ha seguito il gregge in questo lungo viaggio, fissando in trentasei pannelli fotografici i momenti più salienti. Si alternano lunghi momenti di marcia e pause nei prati, spesso lembi di terra strappati alle costruzioni. Si vede il gregge guadare il Piave , camminare per le strade di campagna del padovano, sostare a fianco di alcuni tratti di ferrovia. La transumanza è tutt’oggi spesso indicata come uno dei metodi più migliorare la biodiversità del pascolo e sostenere la conservazione di grandi spazi naturali non antropizzati.

Pattini arricchisce alcuni pannelli con composizioni poetiche che aiutano a recuperare il senso romantico della transumanza.