IL BRAMITO DEL CERVO NEI PARCHI TRENTINI

IL BRAMITO DEL CERVO NEI PARCHI TRENTINI

1453
CONDIVIDI
Bramito del cervo nel Parco nazionale dello Stelvio - ph Matteo Gasperetti

Ascoltare il cervo al bramito è senza dubbio un’esperienza indimenticabile. Come ogni anno per questo imponente ungulato alpino si apre la stagione degli amori e per i parchi del Trentino questa suggestione di suoni e movimenti ancestrali diventa un’occasione per fare conoscere la fauna alpina ai numerosi visistatori ed appassionati.

Ungulato dalle abitudini crepuscolari, il cervo è di sua natura un ungulato sociale, tende cioè ad aggregarsi in branchi dello stesso sesso che rimarranno omogenei fino alla stagione degli amori.

In questo periodo infatti i maschi tendono ad avvicinarsi ai quartieri femminili seguendo le scie olfattive lasciate dalle femmine, disponendosi a protezione del gruppo o “harem” nel territorio o “campo degli amori” che difenderanno dagli altri maschi.

Si assisterà quindi ad una sequenza di atteggiamenti composta dal bramito, tipico verso grave e profondo, dalla marcia parallela, nella quale i contendenti mettono in mostra le proprie doti fisiche con l’intento di scoraggiare l’avversario e dagli scontri, spesso udibili per l’incredibile forza sprigionata dagli urti tra i palchi.

Accompagnati da esperti sarà quindi possibile assistere a questa danza senza tempo, mimetizzati nella natura e circondati da profumi e colori che solo l’autunno può regalare.

I Parchi trentini organizzano escursioni guidate per tutto il periodo del bramito, per informazioni e prenotazioni:

Settore trentino del Parco Nazionale dello Stelvio:

Prenotazioni: entro le ore 17.00 del giorno precedente o entro le ore 11.00 per le serali presso i Centri Visitatori del Parco (Peio Tel. 0463 754186 – Rabbi Tel. 0463 985190)

Quota di partecipazione: escursione serale: € 5,00

escursione di intera giornata: € 10,00

Abbigliamento: zainetto, giacca a vento, maglione, scarpe da trekking

Sabato 26 settembre – PEIO – intera giornata

ITINERARIO: trasferimento con mezzi propri fino a Malga Pontevecchio (m 1762), Malga Verdignana (m 2076), Lago Lame (m 2277) e ritorno a Malga Mare. Ritrovo alle ore 6.30 presso il Punto Informativo di Cogolo. Rientro alle ore 15.30 circa.

Venerdì 2 ottobre – PEIO – serale

ITINERARIO: Malga Frattasecca (m 1550).

Ritrovo alle ore 20.30 presso l’Ufficio Informazioni di Peio Fonti. Rientro alle ore 23.00 circa.

Domenica 20 settembre e 4 ottobre – RABBI – intera giornata

ITINERARIO: zona di particolare interesse naturalistico da localizzarsi in Val di Rabbi.

Ritrovo alle ore 6.30 presso il Centro Visitatori di Rabbi. Rientro alle ore 15.30 circa.

Venerdì 25 settembre – RABBI – serale

ITINERARIO: Malga Fratte (m 1482)

Ritrovo alle ore 20.30 presso il Centro Visitatori di Rabbi. Rientro alle ore 23.00 circa.

Domenica 11 ottobre – RABBI – intera giornata

ANIMALI E COLORI DEL BOSCO IN AUTUNNO ITINERARIO: trasferimenti con mezzi propri fino al parcheggio Fontanon (m 1549), Malga Monte Sole (m 2048), Malga Villar (m 2020), Malga Cercen (m 1969) Ritrovo alle ore 8.00 presso il Centro Visitatori di Rabbi. Rientro alle ore 17.00 circa.

ulteriori approfondimenti: www.stelviopark.it

Parco di Paneveggio – Pale di San Martino

Sabati 26 settembre e 3 ottobre.

Nel pomeriggio: introduzione alla giornata, visione di un breve presentazione sul cervo nel Parco e spiegazione della tecnica della radiotelemetria adottata per lo studio del loro comportamento.

Alla sera: escursione notturna nella Foresta di Paneveggio con l’ascolto del bramito dei cervi.

Il ritrovo è alle ore 15 presso il Centro visitatori di Paneveggio

Quota di partecipazione: 7 euro;

ulteriori approfondimenti: www.parcopan.org

tel: 0439 765973

Photo: Matteo Gasperetti Wildlife Photographer