IL CAMMINO JACOPEO D’ANAUNIA

IL CAMMINO JACOPEO D’ANAUNIA

1962
CONDIVIDI

Nel 1208 Zanebello, pievano della parrocchia di Cles in Valle di Non – detta in epoca romana “Anàunia” – partiva pellegrino per Santiago di Compostela. Prima e dopo di lui, moltissimi cristiani della valle avevano percorse le strade disagevoli di allora, per andare fino al santuario della Galizia. Erano uomini e donne del Trentino e del Sudtirolo, accomunati dalla devozione e dalla fiducia nel Santo sepolto in Spagna.

 

La nostra puntata si chiude con una descirzione del Cammino Jacopeo d'Anaunia
Si tratta di un cammino in più tappe che, nel solco della tradizione degli antichi pellegrinaggi, attraversa tutta la Val di Non
Il percorso, sullo stil edel cammino di Santiago de Compostela vi condurrà in 7 tappe da Sanzeno a San Romedio

Oggi è l’Associazione  Anaune Amici del Cammino di Santiago ad occuparsi di mantenere viva la memoria di quel tempo ed animare la strada percorsa da pellegrini ed escursionisti.

Ci racconta del Cammino Jacopeo il Presidente Remo Bonadiman.

 

Per ulteriori informazioni:

Associazione Anaune Amici del Cammino di Santiago

Piazza San Giovanni, 9

38013 FONDO (TRENTO)

http://www.santiagoanaunia.it

Per scaricare la guida al Cammino

http://www.santiagoanaunia.it/pdf/presentazione.pdf