IL CAMPING, UNA SCELTA DI LIBERTÀ

IL CAMPING, UNA SCELTA DI LIBERTÀ

1415
CONDIVIDI

11 MAGGIO 2013

Questa settimana ci occupiamo dei 69 campeggi presenti in Trentino. Un numero considerevole, ma nello stesso tempo simbolo di un’offerta discreta, per non dire silenziosa.

E questa è del resto la filosofia del campeggiatore, un viaggiatore che ama la tranquillità, la vita all’aria aperta, il piacere della scoperta e della vacanza attiva.

Questo tipo di approccio alla vacanza si è imposto anche nelle Alpi grazie al felice connubio tra camping e sports e pratiche attive della montagna. Nel camping si possono noleggiare bike per dei giri in pista ciclabile o sui sentieri. Dal campeggio si parte direttamente a piedi per escursioni, passeggiate o trekking. Il tutto ovviamente senza rinunciare ai servizi, al comfort e alla buona cucina.

«Il campeggiatore – ci spiega Fabio Poletti, presidente della Faita Trentino – rappresenta un turista che ha scelto la vacanza attiva sia d’estate, sia d’inverno e soprattutto che ha scelto il contatto diretto con l’esperienza nella natura».

Ricordiamo infatti che per camping intendiamo non solo le tende, ma anche i bungalows e gli appartamenti sempre presenti all’interno di queste aree, nonché le possibilità di sosta per roulottes e camper.

[Modello "responsive" non trovato]
Nel nostro giro per il Trentino alla scoperta di questa strutture e soprattutto alla scoperta della filosofia di vacanza che propongono i campeggi, facciamo sosta a Riva del Garda in occasione di Bike Festival.

Dal campeggio in cui ci troviamo in poco tempo raggiungiamo la pista ciclabile per immergerci nella moltitudine di ciclisti ed assaporare la primavera gardesana e il forte vento che inizia a spirare dal pomeriggio. Sono tante le possibilità di vacanza attiva alle quali possiamo accedere in breve tempo: dal surf all’arrampicata, dall’escursionismo alle passeggiate, ma anche tanto relax e perché no, qualche buona lettura.

Tre amici bikers, Alessandro, Dario e Walter ci accompagnano lungo le ciclabili del Garda Trentino e ci indicano diverse possibilità come il giro completo del lago in bicicletta e tanti sentieri di montagna dove è possibile salire con le due ruote.

Nel campeggio, ci spiega la direttrice del Camping Brione Chiara Malfer, si crea una sorta di comunità attiva dove, oltre agli sport e alla vita all’aria aperta, le ore scorrono nel riposo e nella piacevole organizzazione del campo in un ritmo delle ore scandito dalla calma, quasi il tempo volesse fermarsi.

È in questo modo che il corpo e la mente si rigenerano e che la nostra esperienza di vacanza assume il significato della vera scoperta del territorio, dei suoi prodotti, dei suoi protagonisti.

La Faita è l’Associazione Provinciale della Federazione delle Associazioni Italiane dei complessi Turistici all’aria Aperta, che tutela e rappresenta gli interessi delle aziende che gestiscono i campeggi ed i villaggi turistici nella regione Trentino, promuovendo con appropriati strumenti la diffusione di questo segmento ricettivo. L’utente attraverso il sito www.trentinocamping.it potrà ricevere adeguate informazioni relative alle aziende associate e alle vacanze tematiche proposte in Trentino.

Chevrolet_Cruze_555_girovagando

La Chevrolet Cruze:la trovate da Franceschi

testo di Walter Nicoletti
© Copyright 2001-2012 – E’ vietata la riproduzione di testi e foto
salvo esplicita autorizzazione – Tutti i diritti riservati / All rights reserved