IL RIFUGIO SAN PIETRO – MONTE CALINO

IL RIFUGIO SAN PIETRO – MONTE CALINO

7108
CONDIVIDI

Sul Monte Calino, a 974 m., presso una antica chiesetta del 1683, ma pare risalga addirittura al medioevo, sorge il rifugio San Pietro.

Accanto alla chiesa sorgeva l’antico romitorio, dimora di un eremita, che fu acquistato dalla Sezione SAT di Riva del Garda nel 1930; ampliato e trasformato in rifugio venne inaugurato nel 1931.

Tra il 1995 ed il 1996 stato sottoposto ad una serie di lavori di ristrutturazione.

Il nuovo rifugio stato inaugurato nell’autunno del 1996.

Questo edificio, che si raggiunge facilmente da Ville del Monte oppure da Calvola, frazione superiore di Ville, ubicato in una posizione felicissima e molto panoramica: un vero BALCONE SUL GARDA.

Salire al rifugio equivale ad immergersi in un’atmosfera d’altri tempi a cui contribuisce il paesaggio, l’ambiente e le architetture; ad esempio il borgo medioevale di Canale di Tenno e di Calvola, sapientemente recuperato rispettando le antiche architetture rurali, i nuclei abitativi tra le strette viuzze selciate.

Dal rifugio si possono intraprendere alcuni interessanti e panoramici itinerari verso le cime del Gruppo del Casale ed il Lomaso.

Raggiungiamo il rifugio dopo una breve passeggiata adatta alle famiglie e percorribile facilmente anche in bicicletta e facciamo la conoscenza del gestore, l’amico Andrea Berteotti.

Saliamo poi al Rifugio San Pietro
Si trova a circa 1000 metri di quota, sopra Calvola ed il Tennese
Un luogo dove i bimbi trovano animali, giochi e tanti spazi verdi all'aperto
La vista sul tennese
La vista sul Lago di Garda

L’accoglienza è ottima così come l’insieme della struttura, particolarmente adatta all’ospitalità famigliare e agli escursionisti.

Alcune stanze, anche con i letti a castello, possono assicurare un periodo di relax per i camminatori e per coloro che intendono approfittare di un luogo particolarmente tranquillo e ricco di energie positive.

Andrea Berteotti il gestore del rifugio
Alcuni piatti: costine di maiale con polenta
Tagliatelle ai funghi
Filetto di trota con patate
Chiudiamo il pasto con due ottimi amari dell'amico Luigi Cappelletti
STRUTTURA
RIFUGIO SAN PIETRO – MONTE CALINO

Tipologia di struttura: Rifugio escursionistico di bassa montagna, cucina tipica trentina, adatto a famiglie, bambini e animali e prima tappa del SENTIERO FRASSATI.

Possibilità di organizzare pranzi, cene, eventi, feste, laboratori didattici e altro. Parco giochi ed ampi spazi all’aperto per bambini.

Indirizzo: Loc. Monte Calino – Tenno

Contatti: da aprile 2016 c’è una nuova gestione: Andrea Berteotti 3495240427 – 0464 500647   info@rifugiosanpietro.eu

Orari: Aperto tutti i giorni (pranzo e cena). È gradita prenotazione.

 DESCRIZIONE

Descrizione del locale (esterni e interni), ambientazione: Inaugurato nel 1931, tra il 1995 ed il 1996 stato sottoposto ad una serie di lavori di ristrutturazione. Il locale presenta ambienti confortevoli ed un’ottima esposizione esterna. Consigliato per famiglie e bambini.

Piatto caratteristico: i piatti serviti sono di cucina tipica trentina.

CARATTERISTICHE
Posti a sedere: 50 posti a sedere all’interno e 100 circa all’esterno.

Parcheggio: Parcheggio a 500 metri dal Rifugio, con possibilità di transfer su richiesta.

Lingue parlate: Connessione WiFi gratuita

Lingue parlate: 

Prenotazione richiesta: gradita

Possibilità di pernottamento: 19 posti letto al Rifugio + 10 in una casetta adiacente

Come arrivare:

– da Ville del Monte m. 556 (frazione S. Antonio) col sentiero 406 che passa da Canale m. 598, dalle Case Bastiani m. 854 ed arriva presso il rifugio – ore 1.30

– da Gavazzo Nuova m. 201, per il Sentiero Val di Gola, segnavia 401 che per la Val del Magnone passa da Tenno m. 427 – ore 2.15

– da malga Lomasona m. 536 (strada da Dasindo) con il segnavia 410 alla Sella del Calino m. 966 e al rifugio – ore 2

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’OLIVAIA DI ARCO
Articolo successivoVAL DI SOLE, LA BIKELAND DEL TRENTINO
Dello staff escursioni fanno parte Francesca Tomaselli, maestra di sci, maestra di telemark, già campionessa Italiana di telemark e corsa d'orientamento; Giuliano Pederiva maestro di sci, istruttore nazionale di telemark, accompagnatore di territorio, soccorritore alpino e fondatore di telemark Snow Events. Coordina lo staff Alessio Migazzi, imprenditore nei settori marketing e comunicazione e soccorritore alpino.