La notte degli alambicchi accesi

La notte degli alambicchi accesi

1484
CONDIVIDI

In questo periodo, un’ evento che merita particolare attenzione è “La Notte degli alambicchi accesi”, in programma a Santa Massenza, nella vicina Valle dei Laghi, in questo weekend.

Si tratta di una festa che prende origine dall’antica tradizione dell’arte distillatoria, che in questa zona viene tramandata da ormai quasi cent’anni.

Il pittoresco borgo di Santa Massenza si trova in cima (o in fondo, dipende da come la si vede) alla Valle dei Laghi, ultimo avamposto di passaggio tra il clima mite e temperato che caratterizza la zona del Garda ed il clima invece scandito dalla fascia alpina.

In questa zona, tra distese di frutteti e vigne, il terroir trova espressione in prodotti d’eccellenza quali il Vino Santo Trentino e la Grappa Trentina, quest’ultima grazie anche al paziente lavoro dell’Istituto di Tutela della Grappa del Trentino nato proprio per tutelare la qualità del prodotto.

Santa Massenza vanta oggi ben cinque distillerie ma si pensi che erano ben tredici negli anni ottanta, in un paesino di poche centinaia d’abitanti.

Questo borgo si rende anche quest’anno protagonista de “La notte degli alambicchi accesi”, un vero spettacolo teatrale itinerante che accompagna lo spettatore all’interno del paese, tra le corti degli antichi mastri distillatori. Al tepore degli alambicchi in rame accesi, si possono seguire le fasi della lavorazione e farsi raccontare dai maestri distillatori le storie e le leggende che hanno popolato questo borgo. Lo spettatore viene guidato nel percorso tramite una radio con cuffie, per assistere a scene sulla fisica dell’alambicco, a performance video in cui si può bere perché l’alcol è virtuale, fino a sobri brindisi in cui la grappa può svolgere ancora la sua funzione sociale. Il tutto, ricreando in questo piccolo borgo quell’atmosfera semplice ma suggestiva che da sempre contraddistingue il periodo che va da settembre a dicembre, in cui i distillatori stanno a “lambicar”.

Gli spettacoli sono in programma venerdì 6 e sabato 7 dicembre ad ore 18 e ad ore 21 mentre domenica 8 dicembre spettacolo unico ad ore 17. Sono previsti transfer da Trento (previa prenotazione). Altre informazioni utili su www.discovertrento.it