LATEMAR: SCIARE NEL CUORE DELLE DOLOMITI

LATEMAR: SCIARE NEL CUORE DELLE DOLOMITI

1101
CONDIVIDI

12 gennaio 2013

Questa settimana ci occupiamo dello Ski Center Latemar, il carosello sciistico che parte da Pampeago, sopra la Val di Stava e raggiunge sia Obereggen in Alto Adige, sia Predazzo in alta Val di Fiemme. Il gruppo dolomitico del Latemar si compone di diversi sottogruppi, tra i quali gli Oclini e il Cornon, che presentano diversi aspetti morfologici e geologici. La sua origine risale a oltre 235 milioni di anni fa.

Il gruppo montuso è delimitato ad est dalla Val di Fassa, a sud dalla Val di Fiemme, ad ovest dal Passo di San Lugano, dall’altipiano di Nova Ponente verso settentrione.

Piero De Godenz, dinamico direttore degli impianti di Pampeago nonché presidente dell’Apt di Fiemme e “anima” dei mondiali di sci nordico, ci descrive questa ski area che ha fatto la storia dello sci in Trentino Alto Adige.

Il massiccio del Latemar è il primo gruppo dolomitico che si incontra provenendo da sud e dal maggio 2009 è patrimonio mondiale Unesco insieme al resto delle Dolomiti. A pochi chilometri dalle grandi arterie stradali della Valle dell’Adige, è quindi possibile immergersi in un paesaggio unico sia per lo sci che per l’escursionismo.

Il Latemar è una montagna di fiabe e leggende: la leggenda più famosa narra che le sua guglie siano bambole trasformate in pietra. Il Latemar ha anche il suo labirinto, un sentiero spettacolare che ha la sua origine in una frana avvenuta secoli fa.

I profili delle sue vette, come ci spiega l’amico Luca Bertoluzza della società impianti di Pampeago, hanno ispirato l’artista fiemmese Marco Nones nel suo progetto “RespirArt – Pampeago Green&White Gallery”, una galleria d’arte a cielo aperto le cui opere sono realizzate con quanto la natura ci offre e che è verde in estate e di ghiaccio in inverno.

Con Luca percorriamo diverse piste del Latemar fermandoci per qualche salutare sosta gastronomica e per ammirare un complesso sciistico inserito nel Dolomiti Superski, il più grande carosello al mondo con i suoi 1200 chilometri di piste.

Sono tanti gli amici che incontriamo lungo queste piste come Sergio Doliana, Direttore Scuola Sci Alpe di Pampeago, il campionissimo Mirko Deflorian ed il suo allenatore Furio Brigadoi.

Nella ski area possiamo trovare molte occasioni di divertimento: da attrezzati snowpark e snowboard a strutture dedicate alle famiglie fino a spazi ludici per tutti.

Elena Osler ci descrive in particolare il Kinder Garten Bip Club di Pampeago, una struttura protetta per i bambini che consente ai loro genitori di poter usufruire di qualche momento di “libertà” lungo le piste.

Tiziano Mellarini, Assessore al Turismo e alla Promozione della Provincia di Trento, ci descrive le tante opportunità che attendono i turisti della neve in Trentino, con tante novità per gli escursionisti delle ciaspole, gli sciatori in notturna, gli amanti della vacanza attiva, del benessere e dell’enogastronomia.

Vi segnaliamo infine un’importante evento culturale. Sulle pareti del massiccio del Cornon, al centro della valle di Fiemme, tra gli abitati di Tesero, Panchià, Ziano di Fiemme e Predazzo, sono stati rinvenuti negli anni oltre 30 mila graffiti rupestri realizzati dagli antichi pastori che abitavano questi luoghi.

Una mostra, visitabile fino al 31 marzo presso il palazzo della Magnifica Comunità di Cavalese, racconta la storia di queste scritte dedicate ai vari momenti della vita e dei lavori in montagna. In questo modo i pastori volevano dichiarare la loro identità e la loro appartenenza alla comunità di montagna. Il periodo di datazione va dalla seconda metà del 1600 alla prima metà del 1900. La ricerca storica ed etnografica è stata realizzata dal Museo degli usi e costumi di San Michele all’Adige.

Dalla Val di Fiemme vi salutiamo e vi diamo appuntamento al prossimo 20 febbraio per la cerimonia di apertura dei Campionati Mondiali di Sci nordico, combinata e salto.

testo di Walter Nicoletti
© Copyright 2001-2012 – E’ vietata la riproduzione di testi e foto
salvo esplicita autorizzazione – Tutti i diritti riservati / All rights reserved