MEZZOCORONA: IL MERCATO A CHILOMETRO ZERO

MEZZOCORONA: IL MERCATO A CHILOMETRO ZERO

1167
CONDIVIDI

01 GIUGNO 2013

Una volta nelle osterie era facile trovare appeso al muro l’avviso che diceva: “qui non si parla di politica”. Questa puntata la vogliamo invece dedicare alla politica, quella che piace a noi, intendiamoci.

E si perché la Coldiretti, con i suoi mercati contadini, sta facendo politica. Eccome!

Si tratta di una politica che cura i legittimi interessi dei piccoli produttori e dei cittadini-consumatori. Che vuole tagliare l’egoismo e l’ingordigia dei tanti intermediari che attanagliano gli anelli deboli della catena commerciali come, appunto, noi consumatori e gli stessi agricoltori.

Nasce così la proposta di Campagna Amica, una serie di mercati contadini di prossimità dove l’acquirente può acquistare a prezzi vantaggiosi i prodotti direttamente dal contadino.

Reti corte, vendita diretta, chilometro zero. Sono le parole d’ordine che ritroviamo anche nell’ultimo nato nelle cronache di Campagna amica: il mercato contadino di Mezzocorona.
Qui ci accoglie l’assessore all’agricoltura Luigi Stefani che assieme all’amministrazione comunale si è fatto interprete di una proposta di riqualificazione di un’oasi naturalistica di tutto rispetto: il monte di Mezzocorona.

Un luogo raggiungibile comodamente dopo qualche minuto di funicolare e che sorprende il visitatore per la quiete, la bellezza ed il profumo antico di queste campagne e di queste foreste.

Qui, ci spiega Luigi Stefani, il comune ha intenzione di accompagnare un progetto di conversione, recupero e riqualificazione del territorio seguendo i principi dell’agricoltura biologica e biodinamica.

Il monte di Mezzocorona diventerà così un’oasi di agricoltura naturale costellata di appezzamenti dedicati ai piccoli frutti, alle patate e agli ortaggi, all’apicoltura e a uve d’altura in mezzo a boschi e sentieri per la gioia degli amanti del verde e della vita all’aria aperta.

Al monte scopriamo un gruppo di giovani incuriositi della viticoltura biodinamica che hanno approntato un vigneto per la produzione di une Chardonnay e Pinot nero base spumante.

Accanto troviamo Andrea Martinelli discendente di un’antica famiglia contadina di Mezzocorona che ha deciso di tornare al paese natale per coltivare piccoli frutti, ortaggi e uve con metodo naturale.

Incontriamo anche l’amico Michele Schgraffer, custode forestale ed accompagnatore di territorio con la passione per le piante officinali. Un mosaico di passioni ed esperienze che, insieme, stanno riscoprendo ed arricchendo una nicchia di montagna che merita tutta la nostra attenzione.

A tale proposito l’assessore alla montagna e al turismo Ezio Permer ci ricorda i tanti itinerari che si dipartono sul monte di Mezzocorona ed in particolare l’escursione a malga Kraun impreziosita dalle sculture in legno ottenute direttamente sulle vecchie ceppaie delle piante tagliate.

Quest’area dedicata alla bioagricoltura diventerà il punto di riferimento del Mercato contadino di Campagna Amica che vi aspetta tutti i sabato mattina con prodotti freschi e trasformati per la gioia di tutti i palati e di tutte le tasche.