RIFUGIO CEVEDALE – GUIDO LARCHER

RIFUGIO CEVEDALE – GUIDO LARCHER

Luogo di partenza per splendidi itinerari alpinisti e montani e in aprile per lo sci alpinismo dispone di ottanta posti letto in camere e camerate offrendo il meglio della tradizione culinaria trentina

762
CONDIVIDI

Sul versante che domina la Val Venezia e sovrastato dalle maestose vette del Cevedale,di Zufall, del Palon de la Mare, la Vedretta de la Mare e del Viòz si trova in un ambiente alpino spettacolare: a 2607 la vegetazione è assente e si è immersi nel Parco Nazionale dello Stelvio con i suoi bellissimi panorami alpini con una vasta presenza di specie protette.

Salire al rifugio non presenta particolari difficoltà escursionistiche: si può salire direttamente dall’abitato di Cogolo di Peio fino al parcheggio di Malga Mare, tratto percorribile anche in macchina per poi proseguire a piedi fino al rifugio per il sentiero 102 (1,45 ore). Si pò scegliere di visitare i laghetti che sono comodamente accessibili dal rifugio come il Lago delle Marmotte, il Lago Lungo e il Lago Nero e il Bacino artificiale del Careser (con i sentieri n. 103-104-146-123 che) per poi ridiscendere a Malga Mare. Con il sentiero 146 si può raggiungere il Baito Pian Venezia. Dalla Vedretta del Cresere fino alla Bocca del Saent per poi scendere fino al rifugio Dorigoni (3,20h).

Per gli alpinisti esperti abbondano i giri in alta quota, per i quali fare base al rifugio diventa indispensabile: attraversando il ghiacciaio dalla Vedetta del Mare si può raggiungere la bellissima cima Cevedale con i suoi 3.769m e da qui la Cima Zufall per poi scendere fino al rifugio Casati al passo del Cevedale.

Avvistare, marmotte, cervi, camosci e i tanti volatili alpini che popolano queste montagne è cosa tutt’altro che rara, in quanto specie protette nel Parco dello Stelvio gli esemplari presenti circolano indisturbati e in piena armonia con l’ambiente e i visitatori.

La cucina è tipica trentina con proposte come canederli, polenta e spezzatino, e oltre altre proposte locali accompagnate da una vasta scelta di vini, birre e superalcolici.

STRUTTURA
RIFUGIO CEVEDALE – GUIDO LARCHER

Tipologia di struttura: rifugio

Indirizzo: Parco Nazionale dello Stelvio, Val Venezia, 2607m 38024 Peio TN

Gestore: Guida alpina Oreste Casanova

Contatti: www.rifugiocevedale.it – info@rifugiocevedale.it – TEL: +39 0463 751770 – CELL:  +39 328 6529615

Apertura e Chiusura: 20 giugno al 20 settembre. In aprile apertura per scialpinismo.

 DESCRIZIONE

Descrizione del locale (esterni e interni), ambientazione: Rifugio alpino a 2607 metri di quota sopra la Val Venezia con terrazzamento esterno a dominare la valle, costruito in cemento e pietre a vista, interni interamente in larice e in stile alpino disposti su tre piani cona terra la zona pasti e giorno sovrastati dalle camere da letto.

Menù: tipico trentino, con ingredienti prodotti localmente e sempre freschi. Canederli taglieri di affettati, strangolapreti e minestra d’orzo sono solo alcune delle gustose proposte. Per riscaldare animo e atmosfera offrono una vista selezione di vini e distillati sia locali che nazionali. Anche i curatissimi dolci sono rigorosamente tradizionali.

CARATTERISTICHE

Lingue parlate: inglese, tedesco

Accessibilità disabili: no

Prenotazione richiesta: consigliata

Possibilità di pernottamento: 80 persone in camerate da 6, 8, 0 12 persone

Modalità di pagamento: contanti

Come arrivare: con la SS42 sia dall’A22 del Brennero e poi con la SS43 e la SS42 fino a Cogolo da dove si sale di Peio fino al parcheggio di Malga Mare per poi proseguire a piedi fino al rifugio per il sentiero 102 (1,45 ore). Oppure da Peio Fonti fino al Doss dei Cembri.