RIFUGIO CONI ZUGNA, CUCINA TRADIZIONALE ALL’INSEGNA DELL’OSPITALITÀ MONTANARA

RIFUGIO CONI ZUGNA, CUCINA TRADIZIONALE ALL’INSEGNA DELL’OSPITALITÀ MONTANARA

1212
CONDIVIDI

La montagna di Rovereto, con il suo “trincerone”, è stata infatti uno dei caposaldi dei combattimenti che oggi vengono rievocati per l’interesse degli appassionati e dei turisti.

Quando le nevi occupano ancora gran parte della montagna, la troupe di Girovagando in Trentino è salita fino al rifugio Coni Zugna per rivivere le emozioni ed i tanti sacrifici che i soldati di entrambi gli eserciti (italiano ed austroungarico) hanno sofferto. L’offerta gastronomica dell’esercizio è all’insegna della tipicità trentina.

Il rifugio Monte Zugna sorge ai piedi dell’omonima montagna a quota 1600, al centro di un’area di grande interesse storico e naturalistico, offre panorami mozzafiato che spaziano dall’Adamello alla Marmolada. Proprietà del comune di Rovereto e ristrutturato di recente, attrezzato per i diversamente abili si dispone su due livelli: al piano terra Bar e sala ristorante da 90 coperti.

Al primo piano due camerate da 14 e 12 posti su letti a castello e 6 stanze dai 2 agli 8 posti.

Al piano seminterrato un magazzino per le moto e gli sci.

Il rifugio è dotato di radiotelefono e di rete WI-FI , il riscaldamento viene assicurato da stufe a legna il cui combustibile viene ricavato dall’annuale pulizia dei boschi, l’energia alettrica viene fornita da un grande impianto fotovoltaico, l’acqua utilizzata è quella piovana debitamente trattata , tutto ciò rende la struttura altamente ecocompatibile.

Raggiungibile da Rovereto per il Sentiero della PACE o in macchina dall’abitato di Albaredo il rifugio è aperto anche nella stagione invernale durante i fine settimana per gruppi.

Info e prenotazioni:

http://www.rifugiomontezugna.com

Potete contattare il rifugio al 338.806 1640 – 0464 917959