RIFUGIO DORIGONI – SAÈNT

RIFUGIO DORIGONI – SAÈNT

Situato in Val Saènt, uno dei luoghi più intatti e belli del Parco dello Stelvio e di tutto il Gruppo Ortles-Cevedale e completamente ristrutturato è una tappa d'obbligo per ammirare bellissimi paesaggi alpini e immergersi nella natura incontaminata

650
CONDIVIDI

Inaugurato nel 1903 dal presidente della SAT Silvio Dorigoni con struttura a cubo in legno su fondamenta in cemento, ristrutturato nel 1987 nella forma attuale e poi continuamente migliorato, con 80 posti letto e un bivacco invernale con 4 letti singoli. Completamente ecosostenibile e energeticacamente autonomo il rifugio ricava la sua energia da una turbina idroelettrica e ha una connessione internet satellitare marchiata Trentino Network per non perdere mai i propri contatti.

La cucina offerta è semplice e genuina, per rispettare al meglio la migliore tradizione trentina: canederli di magro allo speck, polenta di Storo spezzatino e funghi o formaggio fuso, minestroni il tutto accompagnato da piatti freddi di affettati nostrani e formaggi direttamente dalle malghe del posto. Viniliquori e distillati aromatizzati alle erbe non mancano assieme a dessert tipici e curatissimi. Tutti gli ingredienti, scelti rispettando le stagionalità della natura sono freschissimi, grazie ai costanti rifornimenti in elicottero.

Partendo dal rifugio ci sono escursioni per tutti i livelli di allenamento: fino al Lago Corvo e al suo rifugio (facile, 3h) lungo sentiero n.107, oppure fino al Baito Campisol Alto (facile, 2h) con il sentiero n.128, oppure verso il Rifugio Larcher – Vioz, con itinerario su ghiacciaio attrezzato, normalmente senza attrezzatura alpinistica (medio), il giro dei Laghetti di eternai, breve e piacevole. Facilissimo e breve (15′) è il giro al Lago della Valletta, in 3 ore si può raggiungere il Rifugio Canziani lungo il sentiero n.107, e in 4 ore il Rifugio Corsi in Val Martello con i sentieri n.101, 12, 36, 150.

STRUTTURA
RIFUGIO DORIGONI – SAÈNT

Tipologia di struttura: rifugio

Indirizzo:

Gestione:  Famiglia Iachelini

Contatti: www.rifugiodorigoni.it – info@rifugiodorigoni.it – Rif. +39 0463 985107 – Abitaz. +39 0463 985240

 DESCRIZIONE

Descrizione del locale (esterni e interni), ambientazione: rifugio alpino a quota 2436 m costruito su di uno spuntone di roccia a dominare la Piana della Val Saent. È composto da due fabbricati, nel primo, più piccolo abita la Famiglia Iachelini che gestisce il rifugio e nel secondo, diviso in tre piani a terra si trovano la sala da pranzo, il bar e le cucine e nei due piani superiori 80 posti letto in camerate. Il locale della turbina idroelettrica funge anche da asciugatoio e nei periodi di chiusura c’è un bivacco con 4 posti letto.

Menù: tipico trentino, con ingredienti prodotti localmente. Canederli di magro allo speck taglieri di affettati, strangolapreti e minestoni sono accompagnati da vini, liquori, e distillati locali, oppure da taglieri di affettati misti e formaggi di malga autoctoni. Per concludere ci sono vari dessert trentini e nazionali. Tutti gli ingredienti sono freschi grazie ai costanti rifornimenti in elicottero.

CARATTERISTICHE

Lingue parlate: inglese, tedesco

Accessibilità disabili: no

Prenotazione richiesta: consigliata

Possibilità di pernottamento: 80

Modalità di pagamento: contanti

Come arrivare: dall’A22, uscita San Michele con la SS43 e po la SS42 fino a Terzolas, seguire poi le indicazioni Per Rabbi poi portarsi in località Somrabbi al Parcheggio Coler, da qui è disponibile una navetta (2€) che porta alla Malga Stablsolo facendo risparmiare 30 minuti, poi proseguire sul sentiero 106 fino al rifugio.