RIFUGIO MONTE LEFRE

RIFUGIO MONTE LEFRE

Immerso nel verde e circondato da un ampio prato con un piccolo parco giochi questa piccola baita accoglie i suoi ospiti con un'atmosfera d'altri tempi e tanti piccoli comfort

402
CONDIVIDI

L’atmosfera è intima, e la pace del luogo totale: il Monte Lefre diventa il luogo ideale per fuggire dal caos cittadino e ricaricare le batterie con tante attività Outdoor e un’ottima cucina tipica. Vanto dei gestori è l’accoglienza calda che ha caratterizzato da secoli le genti della Valsugana, i clienti diventano anche amici offrendo una vacanza all’insegna della natura e del buon cibo.

A sovrastare la Valsugana offre tante testimonianze della Prima Guerra Mondiale come trincee, camminamenti e postazioni austroungariche; a 100 m al rifugio c’è una graziosa chiesetta consacrata, costruita dagli alpini di Castel Ivano.

Il rifugio è totalmente autonomo dal punto di vista energetico: l’elettricità è fornita da un sistema di pannelli solari uniti ad un gruppo elettrogeno. Raggiungibile attraverso una comoda strada forestale dai suoi clienti, oppure a piedi.

I può dormire presso il rifugio nelle sue camere, confortevoli e comode con servizi, i bambini potranno divertirsi nel parco giochi oppure fare bellissime escursioni assieme ai genitori come la camminata per Monte Meta e tanti altri bellissimi itinerari.

Per la gioia dei più piccoli al rifugio ci sono animali come asinelli, mucche e docili cani che vi terranno compagnia durante il vostro soggiorno.

STRUTTURA

RIFUGIO MONTE LEFRE

Tipologia di struttura: rifugio

Indirizzo: Località Monte Lefre, 38059 Strigno TN

Quota: 1.282 m

Gestione: Gabriele Fabbro

Contatti:  www.rifugiomontelefre.com – info@rifugiomontelefre.com – Telefono rifugio: 333 4349573 – Tel gestore: 335 6967516

Apertura: apertura aprile-ottobre sabato e domenica. Dal 10 giugno – 20 settembre tutti i giorni

 DESCRIZIONE

Descrizione del locale (esterni e interni), ambientazione: piccolo rifugio-baita alpina costruito nel 1970 e poi ristrutturato e ampliato nel 1998. Si tratta di due edifici in legno e muratura uniti: uno con l’aspetto originale e uno rinnovato. Al piano terra si trova la sala bar-ristorante ampia terrazza esterna con 80 coperti in totale. Al secondo pino ci sono camere  e camerate con servizi e un piccolo balcone sotto il tetto.

Menù: composto da piatti tradizionali trentini, preparati sul posto con ingredienti locali e regionali. Per chiudere in dolcezza si offrono tanti dessert, sempre rigorosamente caserecci. Ci sono vari vini, birre, liquori e distillati per tutti i gusti.

Piatto caratteristico: formaggio fritto con polenta e funghi

CARATTERISTICHE

Lingue parlate: inglese, tedesco

Prenotazione richiesta: consigliata

Modalità di pagamento: contanti

Possibilità di pernottamento: 10 posti letto

Servizi extra: elettricità 24h (da pannelli solari), doccia calda inclusa (per i pernottanti), transfert privato, parcheggio per 20 macchine.

 ACCESSI E ITINERARI
Accessi: dalla SS 47 si prende SP 78 del Tesino, seguendo le indicazione per il rifugio, su strada sterrata. ad adesso libero (15′). Oppure con transfert privato (contattare i gestori per informazioni su modalità e orari del servizio). Dalla località Drio Castello sopra Cinte Tesino passando per la malga Campigolo di Valle (sentiero n.330, 2h).

Itinerari raccomandati: cima Monte Lefre (con resti di opere belliche della Prima Guerra Mondiale). . Dal rifugio si può seguire il sentiero panoramico “Dei fiori” con vista su 21 paesi della Valsugana e dei gruppi dolomitici.