RIFUGIO PASSO PRINCIPE

RIFUGIO PASSO PRINCIPE

Edificato nel 1952 e poi completamente ricostruito tra il 2006 e il 2008 fin dalla sua nascita ha offerto una calda ospitalità, un'ottima cucina e un servizio di accompagnamento con guide alpine

74
CONDIVIDI

A 2600 metri di quota, rivestito completamente in legno permette di vivere l’alta montagna dal vivo, immersi nella natura incontaminata e lontani dalle preoccupazioni della vita quotidiana.

Questo piccolo rifugio abbarbicato sulle pendici del passo sottostante il massiccio del Catinaccio offre nei periodi e nei weekend d’apertura un servizio ristorazione e bar fornito e completo. La cucina è tipica trentina con molte proposte semplici e genuini, tutte permeate da sapori di montagna, come canederli, taglieri di formaggi e affettati locali e di malga. Il picolo ma fornito bar offre invece birre fresche e buon vino.

Il pernottamento è possibile per 25 persone in camere interamente in legno con ripiani e appendiabiti, sia in mezza pensione che in pensione completa. per i clienti è disponibile anche una doccia calda e il locale asciugatoio.

Il rifugio Passo Principe è accessibile da da Gardeccia con i sentieri  (Vigo di Fassa) in 3 ore è la base ideale per favolose escursione dai panorami di incomparabile bellezza, e vie ferrate. Gli itinerari variano tra inverno e estate e se non si è veri esperti della montagna si consiglia di prenotare il servizio di guida alpina presso il rifugio con le guide alpine Sergio e Daniele Rosi, che sono anche i gestori del rifugio.

STRUTTURA
RIFUGIO PASSO PRINCIPE

Tipologia di struttura: rifugio

IndirizzoLocalità Rifugio di Vaiolet – 38036, Pozza di Fassa (TN)

Quota: 2600 m

Gestione: Daniele Rosi

Contatti: www.rifugiopassoprincipe.com -principe.rosi@gmail.com  – 339 4327101

 DESCRIZIONE

Descrizione del locale (esterni e interni), ambientazione: rifugio d’alta montagna interamente in legno sul costone di roccia, piccolo e confortevole. Bar-ristorante in un unica sala, con mobilio tutto di legno. Camere sempre in legno con letti a castello, appendiabiti. Servizio di doccia calda e locale asciugatoio.

Menù:completamente casereccio con piattitrentini semplici e cucinati come vogliono le migliori tradizioni trentine e altoatesine. Spezzatini, canedrli, polenta affettai, formaggi e dessert locali. La freschezza e la genuinità degli ingredienti è garantita dai costanti rifornimenti sia a piedi che in elicottero.

CARATTERISTICHE

Lingue parlate: inglese, tedesco

Prenotazione richiesta: consigliata

Possibilità di pernottamento: 25 posti

Modalità di pagamento: contanti

Come arrivare: dall’A22, uscita Bolzano Nord/Bozen Nord, poi proseguire sulla SS12 fino a Tires (sia Via San Cipriano) e poi  svoltare a destra sulla strada che porta verso Lavina Bianca, dopo parcheggiato proseguire per il rifugio Weisslahnbad e poi il Rifugio Bergamo – Grasleitenhütte m.2165 (ore 3,30) lungo la bella Val Ciamin, poi per ripido sentiero ghiaioso fino al rifugio passo Principe – Grasleitenpasshütte m.2600 (ore 1,30). Oppure da subito dopo Pera di Fassa (dall’uscita di Trento Nord per la SP71 fino a Vigo di Fassa), in direzione Canazei, si raggiunge il parcheggio dal quale partono i pulmini che portano fino a Gardeccia m 1943. In alternativa è possibile risalire in quota con la funivia da Vigo di Fassa sino al Ciampediè, da dove un comodo sentiero semi-pianeggiante porta a Gardeccia (ore 0.45).