Sci alpinismo a CIMA PARADISI nella zona del VANOI

Sci alpinismo a CIMA PARADISI nella zona del VANOI

L'escursione di oggi ci porta nel cuore del Lagorai, massiccio porfirico che divide la Valsugana della Val di Fiemme.

145
CONDIVIDI

Insieme agli amici delle Guide Alpine di San Martino di Castrozza e Primiero vi accompagniamo in un’escursione scialpinistica verso cima Paradisi.
Si tratta di una escursione molto gettonata  perché non presenta pericoli oggettivi di valanghe e nemmeno grandi pendenze; dobbiamo però considerare che è un’escursione  con circa 1000 metri di dislivello  quindi adatta a chi ha un minimo di allenamento.
Siamo nella zona orientale del gruppo del Lagorai e la nostra escursione inizia salendo in macchina dalla zona del Vanoi. Raggiungiamo l’abitato di Caoria ed infine il rifugio Refavaie a quota 1100 m circa.

Qui lasciamo la macchina e ci incamminiamo lungo una strada tagliafuoco che poi diventa un sentiero fuori traccia. Raggiungiamo Malga Fossernica attraversando un grande bosco dove dominano abeti rossi e larici.
Il percorso è molto lineare ed in circa tre ore ci conduce alla cima Paradisi a quota 2206: da qui si gode un paesaggio maestoso verso le vette del Lagorai come Litegosa e Cauriol e verso i gruppi di Cima d’Asta e delle Pale di San Martino.
Di solito le Guide Alpine di San Martino di Castrozza e Primiero propongono questa escursione in una giornata, partendo attorno alle 9:00 dal rifugio Refavaie per raggiungere in circa tre ore la vetta, dove non si trovano punti d’appoggio.
Pertanto è consigliabile portarsi il pranzo al sacco prima di iniziare la discesa che avviene attraverso grandi prati in quota e zone di bosco diradato fino al rientro alla macchina.