TRENTO, nella città del Natale

TRENTO, nella città del Natale

Fino all’Epifania Trento regala le più autentiche atmosfere natalizie ereditate dalla tradizione nordica.

1214
CONDIVIDI

Il suo mercatino di Natale si fa in due con l’area storica di Piazza Fiera alla quale si è aggiunta negli anni piazza Battisti per un totale di 90 casette dedicate alla gastronomia tradizionale di qualità, all’artigianato artistico e manifatturiero e alle tante forme di creatività che solo il Natale sa ispirare.

Con il classico trenino le famiglie possono attraversare la città cogliendone anche i tanti angoli caratteristici fra i quali, per l’occasione, spiccano gli spazi dedicati ai bambini di piazza Santa Maria Maggiore.

In piazza Duomo è possibile ammirare un imponente ed illuminatissimo albero di Natale mentre poco più in là fa bella mostra di sè un presepe a dimensioni naturali.

L’arte del legno caratterizza queste forme assieme alla passione di tanti artigiani che è possibile incontrare in città accanto a tanti produttori agricoli impegnati sui tanti versanti delle filiere corte.

Con Elda Verones, direttrice dell’Azienda per il turismo di Trento, Monte Bondone e Valle dei laghi riviviamo queste atmosfere sorrette da servizi di mobilità e informazioni che fanno di Trento una della capitali più significative del Natale.

Poco distante, a palazzo Roccabruna, fino all’8 dicembre i numerosissimi ospiti potranno assaggiare la fragranza del Trento Doc, lo spumante metodo classico che prende il nome della città e al quale viene dedicata questa manifestazione: Bollicine sulla città.

Ma Trento è ricca di cultura e la sua rete museale rimane aperta per offrire uno spaccato inedito e di grande spessore del capoluogo trentino.

Samuela Caliari presenta a riguardo “Notte al Muse”: il museo delle scienze progettato da Renzo Piano propone un momento di intrigante coinvolgimento del solo pubblico adulto in orario serale. Il 9 dicembre sarà pertanto possibile vivere gli spazi e gli allestimenti di questa struttura pernottando, su prenotazione, per un’intera notte.

Con l’originale manifestazione dedicata ai “lupi in città” il Muse propone poi una serie di installazioni di giovani artisti lungo i percorsi urbani interamente dedicati al ritorno di questo carnivoro sulle Alpi.

Porte aperte anche al Castello del Buonconsiglio dove la direttrice Laura Dal Prà presenta gli allestimenti natalizi interni allo storico maniero che ospitò principi vescovi e condottieri di fama europea.

Altri eventi che segnaliamo sono “Vite di luce” il mercatino natalizio artigianale di Santa Massenza dal 2 al 17 dicembre e “La notte degli alambicchi accesi” sempre in questo piccolo borgo famoso per le sue grappe nelle serate dall’8 al 10 dicembre.

E infine non scordiamoci della buona cucina: Natale a tavola vi aspetta con le sue proposte gastronomiche nei ristoranti e nelle osterie tipiche della città.