VAL DI FASSA, CUORE PULSANTE DELLE DOLOMITI D’INVERNO

VAL DI FASSA, CUORE PULSANTE DELLE DOLOMITI D’INVERNO

2129
CONDIVIDI

Viviamo una giornata intensa in Val di Fassa: al mattino, lo sci alpino con le nuovissime piste del Ciampac e del Buffaure, a pranzo una sosta all’insegna del rurale all’Agritur Majon da Mont. Per finire, verso sera, a coccolarci alle Terme di Pozza di Fassa.

Alle grandi prestazioni di impianti di risalita all’avanguardia e nuove piste, la Val di Fassa antepone anche una serie di attrattive che con sempre maggiore insistenza si rivolgono al turismo naturalistico e rurale.

Con 220 chilometri di piste per tutti i gusti, 9 ski aree collegate tra di loro (sci ai piedi o grazie a comodi servizi skibus), 86 impianti di risalita tecnologicamente all’avanguardia, la Val di Fassa – la valle ladina del Trentino – si presenta come un distretto di elevatissima importanza nel campo dello sci.

Il tutto rientra nel grande sistema dolomitico del Superski ed è collegato al Sellaronda, il mitico giro dei passi da fare con gli sci ai piedi.

Chiudiamo la giornata alle Terme di Pozza di Fassa, le più piccole terme del Trentino
Dalla Val di Fassa si aprono scorci incantevoli sulle dolomiti. Qui il gruppo del Sasso Lungo
Alcuni spazi delle Terme di Pozza
Le piscine termali
Laura Zulian è la direttrice delle Terme
Le Terme di Pozza si distinguono anche per la possibilità di fare i fanghi.
L'Acqua termale esce ad una temperatura costante di 9° centigradi

 

La differenza viene poi da un moderno sistema di innevamento programmato che rende le piste non solo perfettamente coperte, ma altrettanto sicure.

Anche per gli amanti dello sci alpinismo la scelta è vastissima come dimostrano due fra le più famose competizioni internazionali di questa ormai diffusa disciplina invernale, la Sellaronda Skimarathon” e la “Pizolada delle Dolomiti”.

Diversi anche gli itinerari da seguire per passeggiate invernali, su sentiero o lungo comode strade forestali, percorribili sia a piedi che con le racchette da neve.

Per quanto riguarda le piste, la nostra puntata guarda con interesse innanzitutto al Ciampac e a tutta l’offerta della scuola di sci di Canazei diretta dal maestro Luciano Fosco.

Ci trasferiamo poi all'Agritur Majon da Mont, a Pozza di Fassa
La vista è molto suggestiva sulla valle
All'Agritur troviamo l'allegra famiglia di Elisa, Filippo e la piccola Sofia
Ottimo gli antipasti a base di salumi ed affettati
Il primo è una prelibatezza: mezzelune con coniglio ed al centro un'antico piatto fassano, le Ciajoncìe (ravioloni) ai fichi
L'Agritur può contare anche sulla produzione di vini. La famiglia di Elisa produce infatti alcuni ottimi vini, biologici, a Povo, sulla collina di Trento. Qui un uvaggio bianco chiamato Marien
Il secondo è un classico della cucina trentina: polenta, funghji e tosela.
Ancora un vino rosso di Maso Lock, il Pfaffe.
i dolci sono inimitabili: a fianco della biscotteria, troviamo grandi classici della pasticceria alpina come la torta Sacher, la Linzer e la Flocken
L'Agritur conta anche su nove graziose stanze.
La stalla dell'Agritur. Filippo gestisce una mandria di circa 35 vacche pezzate rosse. La stalla è a stabulazione libera.
Per fortuna di Filippo, c'è la piccola Sofia che lo aiuta in stalla!
Sofia qui da il fieno alle vacche, anche se i suoi animali preferiti sono i conigli e le galline, altri animali che il papà Filippo alleva in agritur

 

Dopo l’esperienza lungo la nera appena rinnovata passiamo al Buffaure dove ci attende Elio Pollam, direttore della scuola di Pozza di Fassa, per altre emozionanti discese sulle piste che guardano dritto in faccia al gruppo dolomitico dei Monzoni.

Per quanto riguarda il relax e l’offerta legata al benessere, Girovagando in Trentino ha approfondito la conoscenza delle acque termali solforose delle Terme Dolomia presso l’Hotel Antico Bagno di Pozza di Fassa dove, oltre a trattamenti puramente estetici, è possibile accedere anche a rigeneranti percorsi termali terapeutici. Si tratta del più piccolo impianto termale del Trentino con una storia antichissima che risale addirittura al Medioevo.

Laura Zulian, responsabile delle terme, ci illustra i vari servizi offerti che si completano con una piscina e una palestra per completare un’offerta davvero interessante sia sotto il profilo del relax che degli aspetti salutistici.

La nostra giornata inizia nella conca del Ciampac. Alle spalle di Oriana Regazzoli, responsabile Marketing della Sic, la società impiantistica di Canazei, la Crepa Neigra, una vetta di roccia vulcanica, a differenza delle altre vette di questa zona, tutte di dolomia
Luciano Fusco direttore della Scuola di Sci di Canazei
Oriana Regazzoli con Tullio Pitscheider, Presidente degli impianti di Canazei
Dal Ciampac, il panorama si pare sul gruppo del Sella, con il Sass Pordoi ed il Piz Boè
Un tratto della nera, recentemente allargata, che dal Ciampac scende verso Alba di Canazei.
Ci trasferiamo poi nella zona del Buffaure. Partendo da Pozza di Fassa, si arriva in quota dove si apre un'ottima vista sui Monzoni.
Qui siano con Robert Lorenz, responsabile delle Funivie Buffaure
Elio pollam, direttore della Scuola di Sci Pozza di Fassa
Un tratto della nuovissima pista Vulcano, che scende verso Pozza. Magnifica la vista frontale sul gruppo del Catinaccio - Rosengarten
A Pozza, incontriamo anche il campionissimo e fassano doc Stefano Gross, fresco vincitore dello slalom di coppa del Mondo di Adelboden.
Stefano ama allenarsi sulle nevi di casa della pista Aloch

 

A Vigo di Fassa facciamo inoltre la conoscenza di una nuova struttura agrituristica, la Majon da mont di Elisa e Filippo Rasom. In un agriturismo realizzato completamente in legno e rispettoso di tutti i crismi del risparmio energetico, nasce questa proposta che vede uno stretto legame con l’allevamento della razza Pezzata rossa e la cultura alpina.

L’ospite può contare su una proposta gastronomica che fa tesoro dei prodotti lattiero caseari del territorio, oltre a carni di maiale e di coniglio e ad un’importante selezione di vini prodotti nell’azienda paterna di Elisa, Maso Lock di Povo.

 

pista_vulcano_633_girovagando vasche_terme_pozza_fassa_633_girovagando pista_ciampac__633_girovagando piscine_termali_pozza_fassa_633_girovagando