VALLE DI CEMBRA

VALLE DI CEMBRA

1593
CONDIVIDI

Il territorio dei “Cembrani Doc” – 3 novembre 2012

Della Valle di Cembra, la terza vallata dell’Avisio dopo Fassa e Fiemme, siamo abituati a raccontarne le novità. L’ultima in ordine di tempo riguarda Cembrani Doc, il consorzio che riunisce tutte le piccole cantine di questo particolarissimo territorio terrazzato.

Il Consorzio “Cembrani Doc”

I terrazzamenti vitati sono infatti il paesaggio tipico di questa viticoltura “eroica” fatta di fatica ed ingegno per superare le secolari sfide rappresentate da un territorio impervio e difficile. Mara Lona, esperta di comunicazione ed appassionata della sua valle ci illustra gli obiettivi di Cembrani Doc, un consorzio che riunisce le aziende più significative e rappresentative della valle. Si va da Villa Corniole alle distillerie Pilzer e Paolazzi, per passare a Opera Vitivinicola, Simoni, Pelz, Zanotelli e Alfio Nicolodi. Stiamo parlando del Müller Thurgau, vitigno principe della valle, ma anche di tanti altri vitigni aromatici, del Pinot Nero e della classica Schiava fino allo Chardonnay di montagna base spumante. Poi ci sono ovviamente le grappe: il distillato di vinaccia è infatti il simbolo di questa valle e della sua storia rurale. Ogni cantina esprime in questo una sua specialità. Villa Corniole rappresenta il collegamento con la valle dell’Adige con un Teroldego particolarissimo così come con un Müller fruttato, tipico delle zone di collina del fondovalle. Ferruccio Simoni, vignaiolo e agriturista, ci parla della sua passione per l’ospitalità in un ambiente, il suo locale tipico di Palù, particolarmente indicato per gli amanti della cucina contadina, semplice e schietta. Gli amici Bruno Pilzer assieme a Martino e Vittorio Paolazzi ci parlano delle moderne tecniche di distillazione e della capacità di coniugare innovazione e tradizione nel trattamento delle vinacce di qualità. Con Nicola Zanotelli, giovane vignaiolo e Presidente di Cembrani Doc, assaggiamo delle ottime Schiave e Müller Thurgau di alta montagna. Con Alfio Garzetti di Opera Vitivinicola In Valdicembra, l’ultima nata in questa valle quanto ad aziende vinicole, parliamo del Trento Doc e del suo particolarissimo carattere d’alta quota. Facciamo quindi una puntatina presso l’azienda Pelz dove Michele ci presenta l’esperienza di una famiglia molto coesa e dove il futuro è interpretato da tre giovani dinamici, curiosi e pronti a scommettere sulla loro valle. Ed eccoci infine al concerto di fine vendemmia. Siamo nella splendida cornice del Bait del Vach, nel cuore della viticoltura cembrana. Ci accompagnano la Fanfara alpina ed i Cori Castion e Antiche Tradizioni Cembrane. La polenta taragna, preparata dagli amici del Coro Alpino di Berbenno in Valtellina si sposa egregiamente con le luganeghe ed i piatti della tradizione cembrana. Una giornata autunnale splendida e calda che si è rivelata il migliore augurio per il lavoro di questi appassionati vignaioli.

[Modello "responsive" non trovato]

I percorsi sul territorio

Con Roberta Gottardi, esperta di natura ed accompagnatrice di territorio, facciamo la conoscenza di alcuni angoli particolari della valle ad iniziare delle Piramidi di Segonzano per passare al Roccolo del Sauch e tanti altri biotopi e percorsi naturalistici. Roberta ci spiega la funzione architettonica ed ecologica dei muretti a secco e ci introduce alla conoscenza delle strade e dei sentieri della valle.

La valle di Cembra vi aspetta dunque con le sue cantine, ma anche con una rete di sentieri che dall’Avisio vi porteranno in quota alla scoperta di vigneti terrazzati unici al mondo, oltre a boschi e riserve mozzafiato.

freccia_rossa A.P.T. ALTOPIANO PINE’ – VALLE DI CEMBRA
38042 Baselga di Piné
Via C. Battisti, 98
Tel. 0461 / 683110 e 680668
www.aptpinecembra.it

testo di Walter Nicoletti
foto di Agh

© Copyright 2001-2012 – E’ vietata la riproduzione di testi e foto
salvo esplicita autorizzazione – Tutti i diritti riservati / All rights reserved