VALSUGANA: dolci itinerari dai laghi alle montagne

VALSUGANA: dolci itinerari dai laghi alle montagne

Il tuo mare la tua montagna. In un'ambiente di transizione dalle pianure alla natura più selvaggia ecco a voi un ambiente ideale per la contemplazione e lo sport. Benvenuti in Valsugana e in Lagorai.

56
CONDIVIDI

Il tuo mare la tua montagna. In un ambiente di transizione dalle pianure alla natura più selvaggia ecco a voi un ambiente ideale per la contemplazione e lo sport: la Valsugana.

Con i suoi “grandi laghi” e il Lagorai, la più estesa oasi naturalistica del Trentino, questo comprensorio turistico offre molteplici possibilità per una vacanza all’insegna dell’esperienza come ci riferisce Denis Pasqualin, Presidente dell’Apt Valsugana Lagorai. 

Con Mirco Mezzanotte, Assessore al turismo e e allo sport di Cinte Tesino ci addentriamo nei percorsi di Tesino Lagorai Bike e scopriamo come questo territorio offra davvero innumerevoli possibilità aperte sia agli sportivi che alle famiglie.

Vivi Tesino rappresenta inoltre il ricco programma di eventi e proposte per la prossima estate che spazia dalle camminate alle passeggiate meditative, dal bike agli altri sport della montagna per fissarsi in eventi culturali che esaltano questo paesaggio e la sua storia.

Con Stefano Paternolli, dell’Associazione degli Operatori Turistici del Tesino, facciamo poi esperienza delle particolarità ambientali di questa località di transizione con arboreti e facili escursioni che attraversano i paesi e le campagne.

Con Deborah Mueller della Fondazione De Gasperi, visitiamo il Giardino d’Europa ispirato al grande statista trentino e poi il Museo Casa De Gasperi casa natale del noto europeista. Poco distante assaporiamo le memoria della storia con il museo dedicato ai mercanti di stampe del Tesino che per lungo tempo hanno attraversato i paesi del mondo regalando suggestioni ed emozioni a tutte le genti.

Siamo poi ad Arte Sella, nell’omonima valle colpita nell’autunno scorso dalla Tempesta Vaia.

Giacomo Bianchi, Presidente di Arte Sella, ci illustra i lavori di risistemazione delle strutture ispirate alla Land Art le cui testimonianze si sono preservate grazie anche all’opera di tanti volontari e sostenitori che credono in un turismo ispirato all’arte e alla cultura.

Nella pagina finale, sempre in compagnia di Denis Pasqualin, affrontiamo la pagina sportiva dedicata quest’anno ad uno sport molto particolare, il rugby in quanto la Valsugana è diventata la sede ufficiale del ritiro della nazionale italiana impegnata in

questa disciplina.