VISIT BRESCIA: vivi il suo cuore selvaggio

VISIT BRESCIA: vivi il suo cuore selvaggio

Emozioni, turismo e servizi, la provincia di Brescia raccoglie tutte le esigenze del mercato bike e le organizza in un prodotto strutturato ed innovativo.

25
CONDIVIDI

Bike Stories questa settimana vi porta a Montecampione, in provincia di Brescia dove è attivo un bike park di recente costruzione.  Montecampione è un comprensorio montano della bassa Vallecamonica che sta investendo su nuovi percorsi bike per rendere fruibile l’area in tutte quattro le stagioni dell’anno.

Per arrivare a Montecampione si sale da Pian Camuno, lungo una strada che gli appassionati del Giro d’Italia ricordano molto bene… Fu infatti arrivo di tappa nel 82 con la vittoria di Bernard Hinault ma soprattutto nel 98 quando Marco Pantani con una serie di scatti a ripetizione riuscì a prevalere su Pavel Tonkov.

Il park colpisce sicuramente per la lunghezza dei percorsi e per l’impegno fisico necessario per affrontarli. 

L’idea della società impianti e dei local biker è di creare nei prossimi anni qualche nuova linea flow da affiancare a quanto già realizzato così da completare l’offerta gravity inserendo un prodotto dedicato all’enduro.

Nella parte bassa invece il park è pensato per chi si avvicina per la prima volta a questo sport, dotato di tutti i servizi per fare muovere i “primi colpi di pedale” e permette di fare la prima vera esperienza di riding, con impianti di risalita. Alla base degli impianti è presente anche un’area di pratica “Skill Park” ed un noleggio – officina  dove è possibile noleggiare bike ma anche protezioni e caschi.

Dall’entroterra bresciano ci spostiamo poi nell’Alto Lago di Garda, in zona Limone e precisamente a Vesio dove parte uno dei più bei tour in MTB in assoluto, un percorso mitico e impareggiabile: il Tremalzo Tour. Ci muoviamo in direzione della Valle San Michele dove ha inizio la salita che tra tornanti e panorami stupendi ci porterà in quota. Imbocchiamo la valle percorrendo una strada asfaltata pianeggiante che dopo un paio di chilometri inizia a salire tra tornanti e scorci suggestivi e che ci porterà al Passo Nota.

Qui visitiamo il rifugio Alpini e dopo una breve sosta imboccando un percorso sterrato in quota dove andiamo alla ricerca di un trail in discesa che ci riporterà a Limone.

Iniziamo a muoverci in quota e ci colpisce la frequenza con cui sotto di noi si aprono panorami veramente suggestivi. Il Lago di Garda è sempre li che aspetta solo di essere fotografato e ripreso ed il risultato sono immagini che non serve commentare. 

Scendiamo lungo sentieri divertenti e a tratti molto ripidi incontrando anche qui punti panoramici ed aperture sul Lago di Garda.

Ci concediamo un ultima breve pausa in uno dei punti più panoramici della discesa, ormai manca poco per raggiungere Limone sul Garda. 

Chiudiamo la nostra esperienza sulla nuovissima ciclabile sospesa di Limone, 2 chilometri percorribili a piedi o in bicicletta definiti la ciclopista più bella del mondo. 

Un percorso ancorato a sbalzo sulle acque del lago di Garda, che collega il paese di Limone a Capo Reamol, sulla sponda occidentale del lago. 

 

Visit Brescia Bike in pillole

Oltre 800 chilometri d’itinerari cicloturistici e più di 300 chilometri di piste ciclabili che toccano vigneti e campagne, piccoli borghi, antichi casolari, castelli e siti di interesse naturalistico e culturale.

Tra le ciclabili più famose ricordiamo tutta la rete del basso garda, i 24 chilometri della ciclabile della Valtenesi o ancora  la Ciclovia dell’Oglio un suggestivo itinerario di oltre 280 km che segue  il corso del fiume Oglio lungo la Valle Camonica fino alla sua confluenza nel Po, passando per il Lago di Iseo e attraversando le province di Brescia, Bergamo, Cremona e Mantova. 

Percorsi immersi nella natura, alcuni a picco sul Lago, affiancati dai numerosi punti di ristoro che rendono il territorio ideale per gite in famiglia e week end all’insegna dell’outdoor.

Ph. Archivio Visit Brescia – Michele Mondini

A fianco a percorsi facili adatti a tutti troviamo due bike park a misura di bambino: il Bike Park di Pontedilegno-Tonale il Bike Park Monte Campione, da oggi aperto appunto anche ai più piccoli grazie ai percorsi del MonteBike.

Non mancano proposte per gli amanti della strada, che, all’interno della provincia di Brescia possono confrontarsi con i grandi campioni e scalare le tappe che hanno reso leggendaria la corsa rosa: il Passo Gavia e il Passo Mortirolo.

Una provincia che vuol far vivere ai bikers esperienze uniche, combinando qualità e varietà dei percorsi con servizi di altissimo livello grazie ai Bike Hotel dislocati sul territorio con certificazione Bike Resort e Garda Bike Hotel&Hospitality.

Infine, per i ciclisti che amano le sponde dei laghi bresciani: sul Lago di Garda e sul Lago di Iseo è possibile navigare portandosi con sé la propria bicicletta grazie ad un servizio di imbarco bici efficiente e ben organizzato che permette di raggiungere isole e spostarsi da una sponda all’altra.

La Provincia di Brescia offre quindi un’esperienza bike completa, che da quest’anno sarà raccolta in un nuovo portale web e pubblicazioni cartacee con all’interno percorsi e tour mappati.